La festa della Madonna del Rosario è una tra le festività mariane più celebrate dalla chiesa cattolica. Vieni a scoprire di che si tratta!

 

Un rosario è al tempo stesso un oggetto religioso, ma è anche l’esercizio stesso della preghiera. Quest’ultima è una pratica molto diffusa in tutte le religioni maggiori. In particolare, nel Cattolicesimo il rosario si riconduce alla devozione alla Vergine Maria, dato che consiste nella recita di 150 Ave Maria. In quanto all’etimologia, il termine “rosario” proviene dal latino “rosarium”, che sta per “roseto”. Difatti, una delle interpretazioni contempla il rosario come un omaggio floreale alla Vergine.

Chiesa di Santa Maria del Rosario in Prati

 

Chiesa di Santa Maria del Rosario in Prati. Roma.

L’origine della festività della Madonna del Rosario risale al XVIº secolo. Istituita da Papa Pio V doveva commemorare l’anniversario della Battaglia di Lepanto (1570), in cui le forze della Lega Santa sconfissero l’esercito Ottomano. L’antico nome di questa celebrazione, infatti, era proprio Madonna della Vittoria.

 

Oggigiorno, la Madonna del Rosaria è Patrona della città di Pompei, che è dove si trova il suo santuario maggiore. Gli ultimi tre Papi —Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco— hanno visitato questo luogo sacro per mostrare la propria devozione alla Vergine del Rosario.

Santuario della Beata Vergine del Rosario di Pompei

 

Santuario della Beata Vergine del Rosario di Pompei.

La lettura d’obbligo per chiunque voglia approfondire questo argomento è il Rosarium Virginis Mariae, scritto da Papa Giovanni Paolo II durante l’Anno del Rosario (2003).

 

Per conoscere di più sulla manifattura italiana del rosario, clicca qui! Ricordati anche di dare un’occhiata alla nostra splendida collezione dei rosari, ognuno dei quali racconta una storia tutta sua...