"Se desiderate la pace nei vostri cuori, nelle vostre case o nel vostro paese, riunitevi ogni sera per recitare il Rosario. Non importa quali preoccupazioni o fatiche gravano su di voi, non lasciate passare neanche un giorno senza recitarlo."

 

Con queste parole Papa Pio XI ha sottolineato l'importanza di una delle più semplici e potenti preghiere della tradizione Cattolica: il Rosario. Al giorno d'oggi molti cattolici, in particolare i giovani, non hanno l'abitudine di pregare il rosario. Molte persone non sono state istruite a farlo, o più semplicemente non hanno avuto la fortuna di conoscere le generazioni più anziane per apprenderne l'importanza.

Abbiamo già avuto occasione di parlare della storia del Rosario attraverso i secoli. Qui troverete una semplice guida, utile non solo per imparare l'ordine in cui recitare le preghiere, ma anche per conoscere il significato più profondo del Rosario.

 

Come recitare il rosario

 

Come pregare il Rosario: I Grani

Per iniziare, il termine Rosario deriva dal latino rosarium, che significa "rosaio". Il termine ha acquisito una connotazione religiosa soltanto in epoca medievale, quando delle ghirlande di rose venivano utilizzate per coronare le statue religiose.

Così il Rosario si presenta di solito come una corona composta da 59 grani divisi a gruppi di dieci, le decine. Ogni decina è separata dall'altra da grani più grandi chiamati Pater, e ogni rosario ha un segmento pendente che termina con un Crocifisso, connesso alla corona da una medaglia chiamata Crociera.

Nel nostro articolo L'Arte dei Rosari  abbiamo già visto come la realizzazione del Rosario abbia una storia antica, sopravvissuta per secoli grazie all'eredità tramandata per via matrilineare di una tecnica manifatturiera simbolo dell'eccellenza Made in Italy.

Al giorno d'oggi, per essere prodotti in larga scala, i rosari vengono realizzati con tecniche e materiali diversi da quelli originali. I Rosari di Savelli Religious, invece, sono ancora realizzati con la stessa cura e dedizione della tradizione antica.

 

Manifattura dei Rosari - Savelli Religious

Artigianato religioso italiano - Savelli Religious

 

Come pregare il Rosario: Le Preghiere

Prima di iniziare diamo un'occhiata a questa infografica per capire l'ordine esatto delle preghiere del Rosario. La corona è divisa in cinque decine, ciascuna delle quali composta da dieci piccoli grani. Secondo la tradizione, ogni decina viene introdotta dall'enunciazione dei cinque Misteri, che corrispondono agli eventi significativi della vita di Cristo o di Maria.

Si apre la preghiera facendo il segno della Croce:

1. Invoca a Dio tenendo la corona nelle mani.

2. Annuncia il primo mistero del rosario, seguendo un momento di meditazione.

3. Tieni il grano più grande e recita il Padre Nostro.

4. Prega 10 Ave Maria, uno per ogni grano della decina.

5. Alla fine della decina, recita un Gloria al Padre.

6. Al secondo grano grande della corona, prima di iniziare la prossima decina, annuncia il secondo mistero.

7. Recita il Padre Nostro

 

Ripeti la sequenza per tutti e 5 i misteri della corona, fino a raggiungere la fine delle decine.

 

8. Tenendo il grano più grande posizionato dopo il Crocifisso, recita un Padre Nostro.

9. Prega 3 Ave Maria sui successivi 3 grani.

10. Recita il Salve Regina.

11. Recita l'ultima preghiera: il Credo, professione di fede per la Chiesa Cattolica.

 

Chiudi la preghiera facendo il segno della Croce.

Fonte immagine: Pixabay.com